Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio ::

Meral EscoLeedPLANET 72 HTPLANET NEO 62 
bulletbulletbulletbullet
spinner

Pubblicata in GU la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus

La Legge di Bilancio 2019 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre ed è entrata in vigore il 1 gennaio.
Dopo aver seguito in questi mesi l'iter della Legge di Bilancio, qui di seguito vi riassumiamo le novità più importanti che interessano l'ambiente e l'edilizia.

Detrazioni fiscali, ecobonus, sismabonus

Confermate dalla Legge di Bilancio fino al 31 dicembre 2019 le detrazioni fiscali per l’edilizia:

  • Ecobonus del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.
    Ricordiamo che la detrazione relativamente al bonus caldaie è così cambiata: 65% nel caso venga installata una caldaia a condensazione di classe A insieme all’intallazione di sistemi di termoregolazione evoluti; la detrazione scende al 50% se si tratta di una   caldaia a condensazione di classe A; nessun aiuto per le altre tipologie di caldaie di classe B.   
  • Detrazioni del 50% per i lavori di ristrutturazione edilizia, con tetto di spesa massimo di 96mila euro per abitazione. La detrazione viene restituita in 10 quote annuali di pari importo.   
  • Bonus mobili e grandi elettrodomestici a partire dalla classe A+ al 50%, per una spesa massima di 10.000 euro, collegato agli interventi di ristrutturazione edilizia
  • Bonus verde al 36%, per un limite di spesa di 5000 euro per interventi condominiali.
  • Bonus infissi, zanzariere, tende da sole dotate di schermatura solare, impianti di climatizzazione invernale tramite caldaie a condensazione e a biomassa, al 50%.


Salvo ulteriori proroghe dal 1 gennaio 2020 il bonus casa tornerà al 36% e il bonus mobili non sarà più riconosciuto.

Resta invariata la scadenza al 31 dicembre 2021 per l'ecobonus condomini, con percentuali che aumentano a seconda dei lavori effettuati e se collegati anche a interventi antisismici. Il sismabonus è confermato con detrazioni al 50% che possono però arrivare al 70% e anche all'80% a seconda della riduzione del rischio sismico dopo i lavori.  

Conferma ecobonus anche per gli immobili degli Istituti autonomi per le case popolari.

Confermato l’ecobonus per le auto ecologiche: detrazione fino a 6000 euro, ma solo in caso di rottamazione del vecchio veicolo, malus a 2500 euro, sconti per i motorini elettrici, bonus per colonnine di ricarica.

Tra i primi commenti segnaliamo quello di Legambiente che si aspettava nella Manovra 2019 maggior coraggio da parte del Governo rispetto alle politiche ambientali, energetiche e climatiche.

Fra i punti più criticati l'Associazione lamenta che non sia stata presentata alcuna misura per cancellare gli annuali sussidi diretti e indiretti alle fonti fossili che ammontano a 16 miliardi di euro.

Negativa par Legambiente anche la proroga di 15 anni per le concessioni balneari “disapplicando la direttiva Bolkenstein ed esponendo l’Italia all’ennesimo rischio di procedura di infrazione europea”. Contestato inoltre l’aumento della soglia economica sugli appalti senza gara che rischiano di offreire un aiuto alle organizzazioni criminali.

Rispetto al bonus auto Legambiente sottolinea che sarebbe stato bene inserire disincentivi per tutte le auto inquinanti considerando aiuti in rapporto al reddito delle famiglie, bisognava inoltre prevedere incentivi per la sola rottamazione di auto  inquinanti senza un successivo acquisto e facilitazioni per la sharing mobility, le e-bike e per gli altri veicoli elettrici come tricicli e quadricicli al momento esclusi. 

Tra gli aspetti positivi sottolineati dall’associazione ambientalista l’introduzione in Manovra dello stanziamento per la bonifica dei cosiddetti siti orfani, i fondi per le nuove assunzioni al ministero dell’ambiente, gli incentivi per le imprese che prevengono la produzione dei rifiuti da imballaggio, l’ampliamento del fondo destinato alle politiche plastic free, e la scelta di destinare il Fondo Kyoto anche all’efficientamento energetico di ospedali e impianti sportivi pubblici.

 

Fonte: infobuildenergia.it

 

Letto 90 volte

Contatti

Via Scavate Case Rosse
84131 Zona Ind. - Salerno (SA)

Tel. 089.301155
Fax 089.301532
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FaceBook

Copyright © 2012 Meral Spa. Tutti i diritti riservati. P.Iva 00508160652 | Credits | Privacy Policy