Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio ::

Meral EscoLeedPLANET 72 HTPLANET NEO 62 
bulletbulletbulletbullet
spinner

65%

 

Ultimi Aggiornamenti

La legge di stabilità 2015(legge 23dicembre 2014, n. 190)ha prorogato al 31dicembre 2015, nella misura del 65%,la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Nella stessa misura è prevista anche la detrazione per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per quelli che riguardano tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio.Dal 1° gennaio 2016 l’agevolazione sarà invece sostituita con la detrazione fiscale (del 36%)prevista per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie.

 

In che cosa consiste?
L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

 Chi può usufruirne?
Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento. In particolare, sono ammessi all’agevolazione:

  •   le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni
  •   i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali)
  •   le associazioni tra professionisti

  •   gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

 

 Cosa può essere agevolato?
Interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari esistenti, riguardanti strutture opache orizzontali (coperture, pavimenti), verticali (pareti generalmente esterne), finestre comprensive di infissi, delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno o verso vani non riscaldati, che rispettano i requisiti di trasmittanza “U”(dispersione di calore), espressa in W/m2 K, definiti dal decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 e successivamente modificati dal decreto 26 gennaio 2010.

Quali sono gli adempimenti?
Entro 90 giorni dalla fine dei lavori occorre trasmettere all’Enea: -copia dell’attestato di certificazione o di qualificazione energetica (allegato A del decreto) -la scheda informativa (allegato E o F del decreto), relativa agli interventi realizzati. La data di fine lavori, dalla quale decorre il termine per l’invio della documentazione all’Enea, coincide con il giorno del cosiddetto “collaudo” (e non di effettuazione dei pagamenti). Se, in considerazione del tipo di intervento, non è richiesto il collaudo, il contribuente può provare la data di fine lavori con altra documentazione emessa da chi ha eseguito i lavori (o dal tecnico che compila la scheda informativa). La trasmissione deve avvenire in via telematica, attraverso il sito internet dell’Enea www.acs.enea.it

 

 

Altro in questa categoria: Ecoincentivi - guide »

Contatti

Via Scavate Case Rosse
84131 Zona Ind. - Salerno (SA)

Tel. 089.301155
Fax 089.301532
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FaceBook

Twitter


Meral_Green Italia Solare chiede maggior sostegno alle rinnovabili nella #SEN ow.ly/7FX230f9A2c

2 settimane fa

Meral_Green Nuova serie di Profili in Alluminio pensata per realizzare Balconi, Ringhiere, Corrimano e Sopramuretti. ow.ly/snAE30f60WR

2 settimane fa

Copyright © 2012 Meral Spa. Tutti i diritti riservati. P.Iva 00508160652 | Credits | Privacy Policy